RSS
Post Icon

Saving Mr. Banks

Salve ragazze, è da un po' che non faccio una recensione e dato che qualche giorno fa sono andata a vedere un film molto interessante, vorrei parlarvene. Si tratta di Saving Mr. Banks, e probabilmente ne avrete sentito parlare. E' molto chiacchierato essendo il primo film che parla di Walt Disney, interpretato dal grande Tom Hanks. In realtà la vera protagonista è Pamela Travers, interpretata da un'altra grande attrice, Emma Thompson, che è l'autrice della famosa storia di Mary Poppins. L'intero film è ispirato alla vera vicenda tra Mr Disney e la signora Travers: forse non molti sanno (io per prima) che l'autrice non voleva assolutamente cedere i diritti per il film e Walt Disney dovette insistere per ben vent'anni. Pamela era una donna molto testarda, cinica e anche un po' scontrosa ma il vero motivo del suo comportamento è tutto dietro la sua infanzia: infatti è figlia di un padre alcolizzato, una madre depressa e cresce in condizioni economiche precarie. Mary Poppins è la sua unica famiglia e la sua paura più grande è che possa essere trasformata in un cartone animato frivolo e insulso, come ritiene siano tutti quelli di Disney. Ma lui non si da per vinto e vuole ottenere la sua fiducia e approvazione a tutti i costi, soprattutto per mantener fede ad una promessa fatta molto tempo fa alle sue figlie. E' molto bello come Pamela ripercorra indietro tutta la sua infanzia, con dei continui flash back, e man mano viene svelata la sua vera storia e cosa le ha ispirato la magica bambinaia. Lo stesso Walt impara a conoscerla e alla fine capisce il vero significato della storia di Mary Poppins, che è anche la parte che più mi è piaciuta dell'intero film: lei non è andata a salvare i bambini, ma il loro papà, e da qui il titolo della pellicola. Un film straordinario, come del resto anche il suo cast, che mi ha fatto vedere da un altro punto di vista uno dei ricordi più belli della mia infanzia. Assolutamente consigliato, non vi deluderà.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

London Fashion Week - Autunno Inverno 2014-15

Salve ragazze! Ovviamente continuano gli aggiornamenti sulle fashion week. Da poco si è conclusa quella di Londra, svoltasi dal 14 al 18 febbraio alla Somerset House. Devo dire che non ci sono stati grandissimi nomi tra i brand che si sono esibiti fatta eccezione di alcuni, tra i quali quelli che ho scelto, che ho amato moltissimo. In assoluto Burberry Prorsum ancora una volta ha lanciato una collezione pazzesca, con l'immancabile Cara Delevingne in passerella e anche la trasgressiva Vivienne Westwood mi ha entusiasmata molto.

BURBERRY PRORSUM
Come ho detto questa collezione mi è piaciuta tantissimo, molto colorata, allegra e spensierata. Le stampe, i foulard, i cappotti oversize e anche i sandali abbinati sono state le cose che ho preferito.



Tra gli ospiti vip allo show c'erano nomi come quelli di Harry Styles, Anna Wintour ovviamente e Bradley Cooper.


TOPSHOP UNIQUE
Anche questa collezione mi è piaciuta, soprattutto i maglioni pesanti e i soliti cappotti oversize, un must. Prevalenza del colore azzurro, grigio e beige.



Anche qui incredibili presenze di vip come Anna Wintour (che non è una novità) seduta accanto alla lanciatissima Kendall Jenner, e Kate Moss.


VIVIENNE WESTWOOD RED LABEL
Il brand famoso per essere un po' punk e fuori le righe, mi ha colpito moltissimo con i suoi tailleurs un po' vintage e retrò con tanto tartan e molti capi presi dall'abbigliamento maschile come i cappelli o le camice.



  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

Marzia’s corner : BAFTA 2014

Ciao a tutte! Come ben sapete gli Oscar si avvicinano e gli eventi che li precedono “preparano il terreno”. I BAFTA sono i British Academy of Film and Television Arts e sono stati molto importanti perché non solo erano presenti molte star ma anche per i tanti film premiati (tra i quali “La Grande Bellezza”) . Ovviamente poi vi lascio la lista dei vincitori che forse verranno riconfermati agli Oscar, intanto vediamo qualche celebrities e i loro abiti scelti per la serata.

Angelina Jolie: La bella Angelina che è venuta insieme al suo Brad sfoggia un look maschile, molto sexy e disinvolto, con giacca e pantaloni neri, camicia bianca un po’ sbottonata per dare un’aria più sbarazzina e decolleté sempre nere. L’attrice per l’occasione ha scelto come maison Yves Saint Laurent


Uma Thurman: L’attrice ha scelto un abito nero lungo senza maniche semplicissimo e molto classico, che da una parte metteva in risalto la sua forma, ma dall’altra era un po’ spoglio. Comunque Uma colpisce il pubblico sempre con la sua bellezza e ha scelto di indossare Versace.


Lily Allen: Praticamente il contrario di Uma, Lily Allen ha scelto un abito dai colori sgargianti firmato Vivienne Westwood con tanto di coda. Il vestito era caratterizzato dall’oro, magenta e rosso e a completare il look un po’ eccentrico la cantante ha scelto di indossare un insieme di “piume” nei capelli, forse un po’ esagerate.


Lupita Nyong’O: Mi ha colpita l’attrice perché so che questo nuovo talento è candidato anche all’Oscar quindi le ho riservato uno spazio per parlare del suo bell’abito splendente Dior Couture, lungo di color verde acqua che risalta la sua bella carnagione scura e una cinta dorata che richiama i bracciali. 


Amy Adams: Anche lei chiacchieratissima visto che è una potenziale vincitrice di un Oscar, ha scelto stavolta un abito direttamente dalla linea di Victoria Beckham! Nero, lungo, semplice ma chic, forse non era il look che ha colpito di più ma comunque le ha dato l’eleganza che meritava.





















































Cate Blanchett:
La vincitrice come miglior protagonista ha scelto un abito nero, elegante, lungo, maniche corte e stampe floreali sulla gonna. Anche lei con un abito nero, stavolta però di Alexander McQueen.



MIGLIOR FILM 12 YEARS A SLAVE Anthony Katagas, Brad Pitt, Dede Gardner, Jeremy Kleiner, Steve McQueen MIGLIOR FILM BRITANNICO GRAVITY Alfonso Cuarón, David Heyman, Jonás Cuarón MIGLIOR DEBUTTO DI UN REGISTA, SCENEGGIATORE O PRODUTTORE BRITANNICO KIERAN EVANS (Director/Writer) Kelly + Victor MIGLIOR FILM NON IN LINGUA INGLESE THE GREAT BEAUTY Paolo Sorrentino, Nicola Giuliano, Francesca Cima MIGLIOR DOCUMENTARIO THE ACT OF KILLING Joshua Oppenheimer ANIMATED FILM FROZEN Chris Buck, Jennifer Lee MIGLIOR REGIA GRAVITY Alfonso Cuarón MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE AMERICAN HUSTLE Eric Warren Singer, David O. Russell MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE PHILOMENA Steve Coogan, Jeff Pope MIGLIOR ATTORE CHIWETEL EJIOFOR 12 Years a Slave MIGLIORE ATTRICE CATE BLANCHETT Blue Jasmine MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA BARKHAD ABDI Captain Phillips MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA JENNIFER LAWRENCE American Hustle MIGLIORE COLONNA SONORA GRAVITY Steven Price MIGLIOR FOTOGRAFIA GRAVITY Emmanuel Lubezki MIGLIOR MONTAGGIO RUSH Dan Hanley, Mike Hill MIGLIOR SCENOGRAFIA THE GREAT GATSBY Catherine Martin, Beverley Dunn MIGLIOR COSTUMI THE GREAT GATSBY Catherine Martin MIGLIOR TRUCCO E PARRUCCO AMERICAN HUSTLE Evelyne Noraz, Lori McCoy-Bell MIGLIOR SUONO GRAVITY Glenn Freemantle, Skip Lievsay, Christopher Benstead, Niv Adiri, Chris Munro MIGLIORI EFFETTI VISIVI GRAVITY Tim Webber, Chris Lawrence, David Shirk, Neil Corbould, Nikki Penny MIGLIOR CORTO D’ANIMAZIONE BRITANNICO SLEEPING WITH THE FISHES James Walker, Sarah Woolner, Yousif Al-Khalifa MIGLIOR CORTO BRITANNICO ROOM 8 James W. Griffiths, Sophie Venner

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

New York Fashion Week - Autunno Inverno 2014-15

Salve ragazze! E' passato fin troppo tempo dall'ultimo post, inoltre ci sono stati problemi con il layout e ritardi di pubblicazioni... Insomma è tempo di tornare in carreggiata, e come se non un bel post sulla New York Fashion Week? Le celebrities presenti erano innumerevoli, le sfilate incredibili e c'è stata perfino una bufera di neve. Ma alla fin fine la fashion week di NYC è stata più che un successo e alcuni designer in particolare mi hanno colpita molto. Ecco quali ho scelto:

DONNA KARAN
Il brand americano mi ha colpito molto nonostante non mi fosse molto familiare. Questa collezione trovo sia molto sexy ed elegante con tutti quegli strascichi in chiffon, i cappelli con le piume, le pellicce e gli stivali fino alla coscia.


DIANE VON FURSTENBERG
Dalla celebrazione dei 40 anni di attività mi sono avvicinata molto a questo marchio e ho iniziato ad apprezzare l'incredibile lavoro di questa donna che riesce a trasmettere tutta la sua classe ed eleganza attraverso questi splendidi vestiti che sono un mix tra modernità e vintage. Il titolo della collezione era Bohemian Wrapsody e lo scopo di Diane era quello di rappresentare una donna gipsy e raffinata.


MARCHESA
Una delle più belle collezioni della settimana a mio parere, Marchesa non delude mai. Abiti principeschi quasi regali, ricchi di dettagli. Molto belle le pellicce super invernali, i colori accesi, il raso... Davvero splendida!


MICHAEL KORS
Michael Kors ha superato se stesso in questa collezione. In assoluto una delle mie preferite. Ispirata agli anni 70, allo stesso tempo trasuda modernità ed eleganza. Anco una volta sono presenti tante pellicce nei tailleurs, nelle giacche, nei vestiti... A mio parere questi vestiti valorizzano incredibilmente l'immagine femminile e della donna.


OSCAR DE LA RENTA
Ovviamente non c'è bisogno di dire molto perché come forse saprete, questo è uno dei miei designer preferiti ed è ovvio che ho amato la collezione. Un trend ricorrente è la pelliccia, i dettagli floreali, le maxi giacche e i soliti abiti principeschi tipici di Oscar de la Renta.


POLO RALPH LAUREN
Ho deciso di inserire questa collezione perché ho amato particolarmente questi look che ho scelto di mostrarvi. Trovo siano molto portabili e casual ma allo stesso tempo così chic! Bellissimo il mini abito con colletto e basco, la giacca con sotto una flanella e il fedora e gli stivaletti. Insomma, proprio una bella collezione!


  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

Marzia’s corner: Dalle passerelle agli ultimi red carpet

Ciao a tutte! Volevo parlarvi di ulteriori red carpet perché ogni volta ci si interroga su quali abiti delle sfilate ultimamente vengono scelti dalle star, se effettivamente riscuotono successo e se valorizzano chi li indossa. Ho visto alcuni esempi in questi giorni in rete di attrici/star/cantanti che in queste ultime stagioni hanno preso qualche abito direttamente dalle collezioni di grandi nomi da Chanel a Elie Saab (sulla scia di Katy Perry e Valentino) . Vediamone qualcuno.

Cate Blanchett: L’attrice (attualmente candidata all’Oscar per Blue Jasmine) sceglie per un’occasione a Sydney un abito lungo con paillettes, molto scollato, direttamente dalle passerelle di Givenchy.

Vanessa Hudgens: L’attrice, ex stella di Disney Channel, ha scelto un abito lungo nero in tulle della collezione di Monique Lhullier per la première di Gimme Shelter.

Jessica Alba: La bella Jessica , ospite da Jimmy Fellon, sceglie una gonna bianca a vita alta con stampa floreale e top di seta firmato Blumarine, dalla collezione 2014.

Amy Adams: L’attrice del momento ,proprio in occasione della prima di American Hustle, sceglie un abito lungo nero in pizzo con scollo all’americana direttamente dalla collezione di Elie Saab.

Keira Knightley: Mi ha colpito moltissimo questa foto perché non solo Keira ha indossato l’abitino in tulle Chanel della collezione 2006 a Londra per un gala, ma l’ha amato a tal punto da indossarlo anche al suo matrimonio! (e che quindi ha utilizzato più volte!!!)

Blake Lively: La bella Blake si presenta ad ogni evento mondano di New York sempre con un abito firmato o Chanel o in questo caso Oscar de La Renta, lungo a stampa floreale e molto romantico.


Taylor Swift: Taylor sa essere mozzafiato ed eterea, sia che indossi un abito bianco come una dea, sia in questo abito rosso lungo di raso sempre firmato Elie Saab. Magnifique.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

Marzia’s corner: I consigli per Kate Middleton da parte della regina Elisabetta

Ciao a tutte! So di aver già parlato in uno dei primi post dei molteplici look di Kate Middleton, che hanno decisamente fatto colpo sul pubblico inglese e non, ma ultimamente ci sono stati degli articoli molto interessanti che hanno suscitato interesse perché pare che la regina abbia messo bocca sullo stile “non più regale di Kate”.
Secondo notizie riportate dal Daily Mail la regina avrebbe dato un preciso protocollo da seguire, che riguardava gioielli preziosissimi, per nulla economici, gonne lunghe e un guardaroba tutto nuovo sotto consiglio della stilista personale Angela Kelly. Non più abiti low cost per la giovane Kate e nemmeno gonne corte come ha sfoggiato in parecchi casi. La duchessa ha sempre ispirato nuove generazioni e tante giovani si riconoscevano in lei perché indossava cose graziose spesso provenienti da H&M o TopShop, ed è molto appassionata di stilisti (come il suo preferito Alexander McQueen che tutt’ora indossa sempre, per esempio in occasione del battesimo reale dopo che il direttore creativo Sarah Burton aveva realizzato il suo meraviglioso abito nuziale). Secondo voi è giusto che per un viaggio ufficiale in Australia la bella Kate debba cambiare perché per esempio deve necessariamente indossare i gioielli della corona oppure va benissimo così? Il buon gusto non le manca, ma perché la regina Elisabetta preme così tanto? Visione antiquata o rigidità per una qualsiasi questione di “decoro”? Se volete fate sapere le vostre opinioni, vi lascio con qualche esempio di look criticato dalla regina visto che gli abiti ve li avevo mostrati precedentemente! Un bacio!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

Paris Fashion Week - Haute Couture Primavera Estate 2014

Salve ragazze! Anche se un po' in ritardo, vorrei parlarvi della Paris Fashion Week - Alta Moda Primavera Estate 2014. Come forse saprete, è tornata la stagione delle settimane della moda, prima quella appena conclusa di alta moda a Parigi appunto, poi da Febbraio, quelle a Milano, New York, Londra e di nuovo Parigi. Dal 19 al 24 Gennaio abbiamo visto sfilare sulle passerelle i migliori stilisti, francesi e non. Come sempre alcuni brand mi hanno lasciato senza fiato come per esempio la sfilata di Elie Saab, incredibile. Ma adesso vediamo nel dettaglio alcuni look di alcuni stilisti da me selezionati.

CHANEL
In questa collezione, l'inconfondibile Chanel by Karl Lagerfeld è pieno di tailleurs e vestitini eccentrici. Nel complesso non mi è dispiaciuta ma io, non so voi, le scarpe da ginnastica con i vestiti o le gonne non le posso proprio vedere. La spiegazione è stata di voler dare un impronta giovane al brand ma a me continua a non convincere.


DIOR
La collezione proposta da Dior mi è piaciuta molto. Bon ton ed elegante, floreale, molti toni del bianco e del nero. Molto belle le jumpsuits, i vestiti dalle varie lunghezze, le trame a pois e geometriche.


ELIE SAAB
Ed ecco una delle collezioni più spettacolari che io abbia mai visto. Ovviamente si parla di haute couture, quindi solo abiti da red carpet diciamo. In ogni caso, non ce ne era uno che non mi avesse lasciato senza fiato, per questo è stato difficile decidere quale scegliere da farvi vedere. Prevalenza di abiti lunghi, alcuni larghi quasi da principessa altri più slim o morbidi e svolazzanti. La novità è stata l'utilizzo di petali che ricoprono i corpetti o l'intero abito rendendolo ancora più elegante. Altri materiali usati sono stati il tulle, chiffon, l'organza...





VALENTINO
La maison italiana ha presentato una collezione piuttosto orginale, ispirata a l'Opera Italiana, come possiamo vedere bene dal primo abito (indossato da Katy Perry ai Grammys), e alle fiabe. In alcuni abiti erano presenti stampe di animali o tribali, e in quasi tutti ha prevalso l'uso di tulle e organza.



ZUHAIR MURAD
Altra collezione da red carpet è stata quella di Zuhair Murad, molto elegante, sexy e raffinata. Presenti molti accessori d'orati, tanto pizzo e anche qui qualche decorazione floreale. Splendidi gli abiti lunghi, le jumpsuits e i dettagli peplum.



  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS