RSS
Post Icon

Marzia's corner: Kids' Choice Awards 2014

Ciao a tutte! Si ricomincia con gli eventi da red carpet, ma questa volta si parla di orange carpet! Eh si, si tratta de KCA, i premi organizzati dal canale Nickelodeon in cui i telespettatori ( soprattutto i più giovani) vengono chiamati a votare. Hanno partecipato ovviamente molte star, e quindi come al solito diamo un'occhiata all'orange carpet e poi vediamo i vincitori tra le celebrities del momento. Ricordo che lo spettacolo che è andato in onda sabato negli USA ma in Italia per chi può vedere il canale andranno in onda il 3 aprile alle 20.
Lea Michele: La talentuosissima attrice ha sfoggiato un look delizioso che a me è piaciuto molto, lei stessa si è definita Pretty in Pink. Ha scelto un abitino corto Elie Saab che dà decisamente un'aria primaverile/estiva ma allo stesso tempo risulta molto elegante grazie ai ricami lungo tutto l'abito. I capelli erano semiraccolti, il lipstick abbinato all'abito e clutch e decolleté color crema.
Kaley Cuoco: La bell'attrice ha scelto giacca e pantaloncini sulle tonalità del black and white con dettagli di pelle firmati Rebecca Minkoff e capelli raccolti. scelta un po' meno elegante rispetto alle altre ma più rock!
Bella Thorne: La Thorne ha scelto un look maturo, che la fa apparire ancora più cresciuta: capelli semiraccolti, decolleté dorate e outfit firmato Valentino, interamente verde smeraldo di seta che mette in risalto la sua forma magra e slanciata.
Zendaya: La collega di Bella invece non sembra partecipare ad un red carpet, indossando degli shorts e maglia firmati Oscar De La Renta e scarpe Chanel (oramai famosissime indossate da molte in rete).
Victoria Justice e Selena Gomez: le ultime due ormai sono di casa ai KCA, la Justice indossa un abitino coloratissimo con scollatura a cuore senza spalline firmato Atelier Versace e scarpe open toe nere, mentre invece la Gomez ha optato per un abito semplice a manica lunga ma particolare per la stampa sulle tonalità del grigio , quasi volesse riproporre l'antica Grecia con l'acropoli, il tutto firmato Dolce&Gabbana.
Vincitori: Reality Show Preferito: Wipeout Miglior Cartone Animato: SpongeBob SquarePants Attore TV Preferito: Ross Lynch, Austin & Ally Attrice TV Preferita: Ariana Grande, Sam & Cat FILM: Film Preferito: The Hunger Games: La ragazza di fuoco Attore Preferito: Adam Sandler, Grown Ups 2 Attrice Preferita: Jennifer Lawrence, The Hunger Games: La ragazza di fuoco Film d’animazione preferito: Frozen Voce di un film d’animazione preferita: Miranda Cosgrove (Cattivissimo Me 2) Spaccatutto Uomo Preferito: Robert Downey Jr., Iron Man 3 Spaccatutto Donna Preferita: Jennifer Lawrence, The Hunger Games MUSICA: Miglior Cantante Italiano: Marco Mengoni Band Preferita: One Direction Cantante Uomo Preferito: Justin Timberlake Cantante Donna Preferita: Selena Gomez Canzone Preferita: “Story of My Life” (One Direction) ALTRE CATEGORIE Libro Preferito: Diario di una schiappa Videogame Preferito: Just Dance 2014 App Preferita: Despicable Me: Minion Rush Comico Preferito: Kevin Hart Animale animato preferito: Patrick Stella (SpongeBob SquarePants) Atleta più esuberante: Dwight Howard

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

Marzia's corner: Ho cercato il tuo nome e One Day

Ciao a tutte! So che in genere non scrivo di film, ma visto che la scorsa settimana in prima visione tv hanno mandato ben 2 film molto recenti, Ho cercato il Tuo Nome e One Day, ho pensato che era carino parlarvene e magari chi non ha avuto occasione di vederli può farlo online o affittando il dvd. Il comune denominatore è la drammaticità ma, nonostante ciò, se si parte ben preparati rimarrete piacevolmente colpite. Ho cercato il tuo nome: Già se vi dico Nicholas Sparks, avete capito: storie d'amore, malinconia, valori della famiglia, tragicità e amicizie sono alla base dei suoi libri/film. Stavolta il protagonista è Zac Efron (già solo lui è un buon motivo per vederlo) che interpreta Logan Thibault, un sergente dei Marines che lavora in Iraq. Il filo conduttore è una foto di una ragazza, che Logan trova durante la guerra e che lo " guida" verso la salvezza fino negli Stati Uniti. Il film si basa sulla ricerca di questo " angelo" che lo ha salvato, e tutte le vicende legate alla sua vita complicata e al bellissimo incontro con Logan dettato dal caso. Da vedere!



One day: FIlm decisamente diverso se non per la drammaticità ancora più intensa, One day narra la storia di due ragazzi, che si conoscono nel 1988 in occasione della loro laurea, e da quel giorno in poi, seguiamo le loro vicende fino al 2006 poichè i due giovani decidono di rincontrarsi il 15 luglio di ogni anno per aggiornarsi riguardo la loro vita, visto che prendono strade totalmente differenti. Il loro rapporto è basato su una costante amicizia/amore che porta la storia a una conclusione totalmente inaspettata. La protagonista è la bellissima e talentuosissima Anne Hathaway! A voi la scelta!!!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

Barcellona

La Rambla
Salve ragazze, anche se con un po' di ritardo ecco qui il post sul mio viaggio a... Barcellona! E' stata la prima volta che sono andata in Spagna quindi non sapevo bene cosa aspettarmi ma devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa! Questa città in particolare mi è piaciuta moltissimo e ha superato di gran lunga le mie aspettative. Essendo un viaggio con la scuola ci sono state alcune cose che io avrei fatto diversamente se fossi andata da sola per esempio scegliere un albergo diverso (il nostro era sulla Rambla quindi molto centrale ma decisamente scarso), gestire meglio le visite ecc... Abbiamo camminato moltissimo e purtroppo la maggior parte dei monumenti li abbiamo visti solo esternamente come ad esempio la Sagrada Familia o le case di Gaudì. Una cosa che ho notato però è che le entrate di musei e altri luoghi culturali sono veramente care rispetto per esempio a Roma. Ma questa è una delle poche cose più costose della città: per quanto riguarda il cibo si mangia bene e se si trovano i posti giusti anche con poco. I trasporti sono probabilmente la cosa migliore: prendere un taxi costa davvero niente e spesso abbiamo pagato meno di 5€ che se diviso in più persone conviene rispetto alla metro o l'autobus. Adesso passiamo allo shopping, solo una parola: Zara. Nonostante ci sia anche qui in Italia, dovrebbe essere la prima tappa per una fashionista in Spagna. E' incredibile la differenza di prezzo tra qui e lì! Per esempio io ho risparmiato ben 30€ su una giacca che qui costava 100€ e lì 70€!! In conclusione, credo che Barcellona sia veramente una città degna di visita e a me ha fatto molto piacere visitarla dato che mi sono trovata veramente bene.









Sagrada Familia




Tapas

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

Milano Fashion Week - Autunno Inverno 2014-15

Salve ragazze! Mi scuso per la lunga assenza, dovuta al fatto che sono partita per una settimana. Avevo già pronto il materiale per questo articolo ma purtroppo non ho fatto in tempo a pubblicarlo prima. Quindi eccomi qui oggi, a parlarvi della Milano Fashion Week tenutasi dal 19 al 24 Febbraio, ancora una volta per mostrare le collezioni Autunno Inverno 2014-15 stavolta made in Italy. Comincio subito dato che i grandi nomi italiani sono tanto, ma vi lascio con una piccola anticipazione sui prossimi articoli: come ho accennato sono partita per 5 giorni circa e ho visitato una bellissima città europea con la scuola, quindi vi scriverò senz'altro un post raccontandovi un po' la mia esperienza. Inoltre, a conclusione della stagione delle fashion week, ci sarà senz'altro un post sull'ultima, quella di Parigi.

ALBERTA FERRETTI




BLUMARINE



CAVALLI




DOLCE & GABBANA



FENDI


GIORGIO ARMANI



GUCCI



MOSCHINO



SALVATORE FERRAGAMO



VERSACE




  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS
Post Icon

Marzia's corner: Oscar 2014

Ciao a tutte! Ebbene si, eccoci qui finalmente a parlare degli Academy Awards, meglio conosciuti come gli Oscar. Non hanno bisogno di presentazione, appena vengono nominati subito viene in mente la grandezza e la fastosità dell'evento e l'importanza degli USA nel mondo dello spettacolo. Quest'anno è stato condotto dalla spiritosissima e bravissima Ellen DeGeneres. Oltre alle delusioni (vittoria mancata ancora una volta per Leo Di Caprio) e momenti importanti (per noi italiani con la vittoria di Sorrentino) non sono mancati i momenti comici ma soprattutto quelli glam! Eh si, il red carpet era un inno alla moda delle più importanti maisons e ovviamente ne vedremo alcuni. Ora vi mostro gli abiti delle protagoniste della serata . Tra le ospiti c'erano anche Olivia Wilde, Jessica Biel, Emma Watson, Julia Roberts , Charlize Theron e Anne Hathaway.
Cate Blanchett: L'attrice che ha vinto il premio come protagonista per "Blue Jasmine" sfoggia un abito Armani Privè (ovviamente è la testimonial) lungo color cipria ricamato come con fiori, il tutto molto elegante e lei sembra la leggiadria fatta persona.
Angelina Jolie: Mrs Pitt anche se non era candidata ai premi, si è presentata con il consorte e sembravano due dei scesi in terra nonostante quasi 50 anni a testa. Oltretutto ovviamente lei era bellissima grazie al suo abito Elie Saab prezioso e lucente a manica lunga, sexy ma non volgare perché la rendeva sensuale senza scoprire nulla. WOW!
Lupita Nyong'on : La rivelazione dell'anno già si nota dal suo abito MERAVIGLIOSO nei toni dell'azzurro che risaltano decisamente la sua carnagione. La giovane vincitrice ha scelto un abito che è sempre vincente sul red carpet: scollato, lungo, molto svolazzante ma che dona un effetto quasi da dea in cielo firmato Prada.
Amy Adams: La candidata all'Oscar come protagonista ha scelto un look molto semplice, che non risaltava molto rispetto agli altri: firmato Gucci Première , l'abito è lungo, blu notte senza nessun dettaglio che lo distinguesse. Elegante ma magari poteva osare di più.
Jennifer Lawrence: L'ormai ex vincitrice sceglie un peplum dress rosso sicuramente meno vistoso di quello dell'anno passato ma comunque bellissima in Dior.
Sandra Bullock e Kate Hudson: Le ultime due attrici scelte sono la Bullock, presente per "Gravity" che porta a casa tantissimi premi tecnici e Kate Hudson: la prima in un abito in satin molto chic e delicato, di Alexander McQueen e la seconda un abito lungo color avorio con una scollatura importante firmato Versace.
Lascio ovviamente la lista dei vincitori e in più la famosa selfie più retweettata della storia. Un bacio!
Miglior film 12 anni schiavo di Steve McQueen Migliore regia Alfonso Cuarón per Gravity Migliore attrice protagonista Cate Blanchett per Blue Jasmine Migliore attore protagonista Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club Migliore attrice non protagonista Lupita Nyong'o (12 anni schiavo) Migliore attore non protagonista Jared Leto per Dallas Buyers Club Migliore sceneggiatura non originale John Ridley (12 anni schiavo) Migliore sceneggiatura originale Spike Jonze per Her Miglior fotografia Emmanuel Lubezki per Gravity Migliore scenografie Catherine Martin e Beverly Dunn (Il Grande Gatsby) Miglior film straniero La grande bellezza di Paolo Sorrentino (Italia) Miglior film d'animazione Frozen - Il regno di ghiaccio di Chris Buck, Jennifer Lee e Peter Del Vecho Migliori effetti speciali Tim Webber, Chris Lawrence, David Shirk e Neil Corbould per Gravity Migliore montaggio Alfonso Cuarón e Mark Sanger per Gravity Miglior sonoro Glenn Freemantle per Gravity Miglior montaggio sonoro Skip Lievsay, Niv Adiri, Christopher Benstead e Chris Munro per Gravity Miglior colonna sonora Steven Price per Gravity Miglior canzone originale Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez per Let It go (Frozen - Il regno di ghiaccio) Miglior trucco e acconciature Adruitha Lee e Robin Mathews per Dallas Buyers Club Migliori costumi Catherine Martin e Beverley Dunn per Il Grande Gatsby Miglior documentario 20 Feet from Stardom di Morgan Neville, Gil Friesen e Caitrin Rogers Miglior corto documentario The Lady in Number 6: Music Saved My Life di Malcolm Clarke e Nicholas Reed Miglior cortometraggio Helium di Anders Walter e Kim Magnusson Miglior cortometraggio d'animazione Mr. Hublot di Laurent Witz e Alexandre Espigares

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS