RSS
Post Icon

Marzia’s corner: Festival di Cannes 2014

Ciao a tutte! Scusate l’imperdonabile assenza ma la scuola uccide e purtroppo gli esami sono sempre più vicini! Colgo l’occasione per parlarvi della 67esima edizione del festival di Cannes in corso, che comprende il periodo che va dal 14 al 25 maggio. Ancora non è finito ma più che i film, gli abiti stanno colpendo il pubblico di tutto il mondo! Le attrici sfilano sulla Croisette e lasciano tutti senza fiato! Parlo in generale di tutte ma soprattutto ho amato e penso anche voi, la splendida Blake Lively. Non so come faccia, ma come si dice, c’azzecca sempre! Purtroppo dei molti film in gara, solo uno è italiano, “Le meraviglie” di Alice Rohrwacher, ma per ora ci concentriamo sui primi red carpet di queste giornate, ne selezioniamo alcuni ma significativi, come quelli di Blake.
Sul tapis rouge del MET brilla, ma qui rende ciechi proprio! Blake è eterea con qualsiasi look, la maggior parte Gucci in qualità di testimonial. Accompagnata dal maritino Ryan Reynolds fa ancora più faville, sono bellissimi entrambi, ma anche gli abiti fanno la loro parte. L’abito nero e bianco era meglio di un abito da sposa, lungo e con un’aria da grand soirée. L’abito bordeaux è favoloso e molto delicato nonostante i toni forti del colore e l’imponente treccia lunga, l’abito corto bianco è grazioso ed elegante nonostante la scelta differente e l’abito lungo bianco Chanel forse è quello che è piaciuto di meno perché termina poco sopra la caviglia e l’ampia scollatura e la decorazione ricorda un po’ le danzatrici del ventre.
Hilary Swank: L’attrice anche se da un po’ non la vediamo sugli schermi si presenta sulla Croisette con un abito semplice e classico ma molto elegante, lungo, firmato Versace. Sembra immacolato, e lei sembra un po’ fasciata da questo abito che però la rende adatta all’occasione.
Monica Bellucci: L’attrice, che a me non è piaciuta, la cito in quanto una delle poche italiane presenti (spero di vedere presto anche la blogger Chiara Ferragni e le sue scelte nei prossimi giorni). La Bellucci, presente per l’unico film italiano in gara, ha scelto due abiti firmati Dolce&Gabbana: il primo in pizzo nero ma corto (forse perché era pomeriggio?) che ricordava molto i quadri di Velazquez “Las Meninas” e l’altro color ciliegia a pois molto semplice e sempre abbastanza corto, quasi come una ballerina di flamenco.
Cate Blanchett: Ultima delle note donne di questi primi 5 giorni circa è il premio Oscar Cate Blanchett che con un abito grigio metallizzato firmato Valentino ha steso tutti, quasi alla pari di Blake: semplice ma esaltata da quest’abito etereo, prezioso con addirittura delle piume sulle spalle, resta una bellezza eterna ad ogni evento anche se può osare con le scelte. Un altro meraviglioso sicuramente è stato quello scelto da Armani, meno vistoso, ma delicato ed elegante ugualmente.
Per ora vi saluto, spero di portarvi altri esempi nel prossimo post un bacione!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento